mercoledì 27 agosto 2014

Sam Raimi

Detto da lui: sono pusillanime, nonostante abbia diretto la casa, sono sempre stato un fifone davanti agli horror.
Sembra un paradosso ma è così, almeno da quello che ho letto su ciak.
ma Sam Raimi non è solo un regista di film horror, ha anche toccato il fantastico e i blockbusters, - vedi la saga di spiderman, la migliore è proprio la sua - e anche il drammatico, insomma un autore a 360° che è entrato nel mito per aver diretto proprio il franchise de La Casa.
Se mi piace? No, lo adoro punto.
Vedere per credere la trilogia che lo ha reso un mito che è imprescindibile per tutti gli amanti dell'horror.
Certamente quando ho letto che Raimi si spaventava davanti a un film horror non ci ho mica creduto, la cosa certamente mi ha sorpresa e non poco, ovviamente dobbiamo constatare il modo in cui è stata prodotta questa trilogia, pochi soldi e tanta inventiva, e il primo capitolo è uscito più di trent'anni fa, montato da niente po po di meno dai fratellini Coen, grandi amici di Raimi.
Lui si definisce un artigiano, io lo definisco un artista vicino alla genialità, forse non la tocca del tutto, ma certamente con quella trilogia ci è andato vicino, e scusate se è poco.

Nessun commento:

Posta un commento