giovedì 18 aprile 2013

Alfred Hitchcock - Il mago del brivido

Potevamo non parlare di lui? Proprio su the kings of horror? Assolutamente no, ecco un post dedicato al mago del brivido, autore che ha anticipato il cinema di Brian De Palma, di cui è un diretto erede cinematografico, negli anni cinquanta e sessanta ha diretto opere innovative capaci di stuzzicare la curiosità dei Cahìer du cinema.
E sono stati proprio autori come Truffaut, Godard, Chabrol e Rivette, che hanno rivalutato le sue opere cinematografiche, dandole il giusto giudizio che meritavano.
Dobbiamo ringraziare quei registi francesi, che hanno portato alla ribalta i suoi film i cui critici non valutavano come meritavano.
Un autore sottovalutato che con il tempo è diventato un maestro, oggi è considerato un genio del cinema, un maestro, forse per quanto riguarda la fama, con Steven Spielberg, è il regista più famoso della storia.
La sua capacità di creare suspance per poi creare la giusta dose di brivido capace di farti saltare sulla sedia,
con il classico colpo di scena che non ti aspetti, è stata di ispirazione per il cinema contemporaneo, anche da registi di cinema horror.
Nei suoi film non ci sono spargimenti di sangue, non vedrete mai viscere o schizzi, il suo orrore è più psicologico che fisico, la sua capacità di creare tensione che non ti molla fino all'ultimo tenendoti incollato alla poltrona a quei tempi era qualcosa di innovativo, di nuovo.
Nel cinema Thriller, a quei tempi non si era mai visto un film che ti da inquietudine e ti tiene sulla corda, come ad esempio fanno capolavori come La donna che visse due volte o psycho.
L'orrore non è mai gratuito, ma è costruito scena dopo scena catturando lo spettatore sullo schermo, così come i film sopracitati anche con altre opere, come L'uomo che sapeva troppo, Marnie, e via dicendo.
Negli anni ci sono stati maestri che hanno seguito il suo esempio, e altri che lo hanno copiato e come spesso accade, non hanno dato il loro tocco artistico.
Le attrici che sceglieva erano tutte bionde e sofisticate, si allontanava dalle bellone tipo Marilyn Monroe o Brigitte Bardot che a detta di lui, avevano il sesso stampato sulla faccia.
Le attrici che hanno lavorato con lui sono state Kim Novak, Marlene Dietrich, Grace Kelly, Ingrid Bergman, Tippi Hedren, Janet Leigh, Joan Fontaine e tante altre...
Hitchcock è ormai un mito al livello mondiale, un autore che ha fatto la storia del cinema ed è diventato fonte di ispirazione per altri autori che sono arrivati dopo di lui..
Ecco un filmato di Truffaut che parla appunto di come il suo cinema sia stato influenzato da Hitchcock.