giovedì 19 luglio 2012

Il Vampiro

Ne abbiamo già parlato in un precedente articolo dedicato al mitico conte Dracula, che è nato dalla penna di Bram Stoker, non vorreste credere che la creatura notturna che succhia il sangue degli umani sia soltanto il conte ungherese? Bene, lo credo anche io, tutto comincia sempre nella letteratura, e  termina sullo schermo cinematografico, potremo definirli zombie? No, perchè sono differenti da essi in quanto non mangiano carne umana, uccidono succhiando il sangue degli esseri umani, per vivere, sono pallidi e spietati e non hanno chimosi o bubboni come gli zombie, si chiamano i non morti e il cinema è rimasto sedotto da queste creature che hanno presieduto gli incubi di tutti noi...

E pensare che il tutto parte dall'espressionismo tedesco, che a breve toccherò, il primo film di vampiri conosciuto della storia del cinema lo ha diretto Murnau e si chiama Nosferatu il principe della notte che è una rivistazione riveduta e corretta del Dracula di Stoker per via di una serie di diritti, leggenda vuole che Max Schrek, fosse un vampiro vero, ma sono soltanto dicerie che sono presenti in un film che vidi tempo fa con John Malchovich e Willem Dafoe, che ricalcano le riprese del capolavoro di Murnau e la storia che c'è dietro questo film, negli anni cinquanta diversi divi di Hollywood hanno interpretato vampiri, si pensa ai film della hammer, con Christopher Lee o della Universal con Bela Lugosi, oggi i vampiri sono tornati di moda e rivisitati in chiave teen e fantasy che non ha nulla  a che vedere con la creatura notturna che sta lontano dalla luce del sole e che terrorizza gli esseri umani bevendo il loro sangue, non possiamo dimenticare la visione splatter di John Carpenter con il suo cult Vampires, che per molti resta l'ultimo grande film di Vampiri e io condivido in toto questa tesi.



Nessun commento:

Posta un commento